by Admin Admin

Il cappotto certificato di Fibrotermica!

Tra gli interventi resi possibili dal Superbonus 110%, introdotto dal Decreto Rilancio, c’è quello dell’isolamento a cappotto. Nello specifico, la realizzazione del cappotto termico risulta nella lista dei cosiddetti “lavori trainanti”. Ma cosa sono e soprattutto come vengono esaminati? Scopriamolo insieme.

 

Perché richiederlo

Il decreto Rilancio (Dl 34/2020, convertito dalla legge 77) si applica a interventi di riqualificazione energetica volti ad aumentare di almeno due classi il livello energetico di un’immobile. Oltre a dover obbligatoriamente interessare il 25% della sua intera superficie, queste operazioni devono comparire nella lista dei cosiddetti “interventi trainanti”, ossia tra quei lavori ammessi e coperti dal credito d’imposta del 110%. Secondo tale lista si potrà ottenere uno sconto immediato in fattura o, in alternativa, la cessione del credito alle banche per quanto riguarda la realizzazione del cappotto termico, gli interventi sulle parti comuni degli edifici o gli interventi sugli edifici unifamiliari.

 

Un lavoro tira l’altro

Particolarmente interessante è il fatto che l’adempimento di uno solo di questi lavori trainanti permetta la detrazione del 110% anche di opere agevolate, dette trainate, come il montaggio di pannelli solari o di accumulatori di energia collegati, l’installazione di impianti fotovoltaici o di colonnine per la ricarica delle auto elettriche. C’è da dire, in più, che il Superbonus 110%, nato inizialmente per lavori di ristrutturazione che coinvolgessero solo prime case, si è esteso pure alle seconde. A restare escluse sono unicamente le abitazioni di tipo signorile, le ville o i palazzi di pregio storico/artistico.

 

È forse l’ora di un cappotto?

Come abbiamo visto, tra i lavori trainanti appare, in pole position, la realizzazione di un isolamento a cappotto. Installare un sistema di isolamento a cappotto efficiente significa evitare la formazione di ponti termici. I ponti termici sono provocati generalmente da discontinuità strutturali e causa di dispersioni termiche che diminuiscono la possibilità di raggiungere quella classe energetica tanto ambita e, dunque, di valorizzare il proprio immobile. Per concretizzare un sistema a cappotto esterno, Fibrotermica, azienda leader nel settore dei materiali isolanti, ha creato FIBROCAP8: un pannello termoisolante in schiuma rigida polyiso (PIR) a celle chiuse, rivestito sulla faccia superiore e inferiore con un’armatura di velo vetro saturato. FIBROCAP8 è prodotto senza l’impiego di CFC o HCFC, che intaccano lo strato di ozono, ed è conforme ai Criteri Ambientali Minimi (CAM) e ai limiti di emissione di Composti Organici Volatili (VOC).

Attenta a progettare soluzioni efficienti, a basso impatto ambientale e che salvaguardano la salute delle persone, Fibrotermica pensa a ricreare ambienti salubri in un’ottica di efficientamento energetico.

Approfitta del momento per chiederci consiglio, saremo felici di valutare insieme l’intervento migliore per soddisfare i tuoi desideri per un ambiente sicuro e confortevole.

In questa pagina troverai tutto quello che c’è da sapere sui nostri prodotti certificati.

by Admin Admin

Una garanzia: dal collaboratore al cliente finale

Ci sono più modi per permettere ai vostri collaboratori di lavorare in sicurezza: tra questi c’è quello di permettere un lavoro agile e sicuro.

I nostri laboratori di ricerca hanno dato forma a una gamma di pannelli termoisolanti in schiuma polyiso rivestita dal nome FIBROPIR®. A distinguerli all’interno del mercato dell’isolamento termico sono le loro caratteristiche tecniche che unitamente all’estrema maneggevolezza e affidabilità li rendono la scelta migliore per diverse applicazioni, dall’isolamento termico di pavimenti, a quello di pareti o coperture.

Ma di che cosa sono fatti i nostri pannelli?

I pannelli FIBROPIR® sono pannelli termoisolanti in schiuma polyiso rivestita, un materiale leggero e allo stesso tempo inalterabile alle sollecitazioni di tipo meccanico. Resistenti sia alle alte che alle basse temperature, i pannelli FIBROPIR® risultano ideali sia per quelle applicazioni che prevedono forti sbalzi termici sia per quelle che richiedono saldatura a fiamma delle membrane bituminose o l’adesione con bitumi fusi.

 

Quali i vantaggi della linea FIBROPIR®?

 √ Efficacia isolante con spessori ridotti

La struttura compatta dei pannelli permette un elevato potere isolante, determinato da un bassissimo coefficiente di conduttività termica. Vengono così rispettati i parametri di legge relativi all’isolamento, offrendo, però, spessori ridotti e, dunque, un risparmio di materia prima. In questo modo si riducono significativamente i costi d’opera, garantendo standard elevati di comfort abitativo per la felicità del cliente finale.

 √ Leggerezza e maneggevolezza in cantiere

Abbiamo aperto l’articolo ricordando l’importanza di offrire ai propri collaboratori la massima sicurezza durante il lavoro sul campo. Da questo punto di vista già il fatto che i nostri pannelli si presentino leggeri offre ai nostri applicatori comodità in fase di trasporto. In più, l’intera linea consente la realizzazione di molti dettagli, compresi quelli più complessi, preservando la salute di tutti coloro che maneggiano il pannello. Quest’ultimo, infatti, è inodore e facilmente sagomabile, non irrita la pelle e non si sgretola in fase di taglio, permettendo una lavorazione semplice e precisa.

 √ Sicurezza

Ultima ma non per importanza, la questione della sicurezza in cantiere. Il fatto che le schiume poliuretaniche non emettano fumi o vapori tossici e non disperdano fibre o polveri tra i -40 ai +100 °C garantisce un lavoro sicuro e il rispetto dei collaboratori.

La stessa attenzione la rivolgiamo ai clienti finali, che avranno la garanzia di avere in casa un prodotto certificato CAM e VOC. Il gruppo FI·VE di cui fa parte Fibrotermica, infatti, ha ottenuto la certificazione CAM (Criteri Ambientali Minimi), i cui principi rientrano nel piano d’azione per la sostenibilità ambientale.

I pannelli XPS e PIR multistrato (gas-tight), inoltre, sono a bassissima emissione di sostanze volatili nell’aria (VOC – Volatile Organic Compounds) in ambienti chiusi e a dimostrarlo è l’ottenimento del VOC EMISSION TEST REPORT Indoor Air Comfort GOLD® di EUROFINS.

Anche le serie di pannelli PIR bitumato e PIR con rivestimento in velo vetro Fibrotermica sono a bassa emissione di sostanze volatili nell’aria in ambienti chiusi perché hanno superato i rigorosi test secondo gli standard “Italian CAM: section 2.3.5.5”, “French CMR components” e “French VOC Regulation” (PIR bitumato: classe A+; PIR con rivestimento in velo vetro: classe A).

Ecco perché ci piace definire il nostro pannello eco- e homosolidale. Rispetta l’ambiente riducendo l’impiego di materia prima ed evitando l’emissione di sostanze tossiche e rispetta l’uomo in quanto inodore, non irritante e non tossico. Per sapere di più sui nostri pannelli, sfoglia il catalogo.

by Admin Admin

Ponti termici: cosa sono e come eliminarli

Una delle principali motivazioni per cui si consiglia un corretto isolamento dell’abitazione è l’eliminazione dei ponti termici. Questi non sono altro che delle discontinuità degli elementi strutturali che provocano la dispersione di calore verso l’esterno di un edificio d’inverno e il contrario d’estate (se non perfettamente isolato). Per questo solitamente si formano vicino a pilastri, travi, balconi, davanzali o in corrispondenza delle giunture di malta tra i laterizi, ossia in prossimità di quelli che rappresentano i punti di eterogeneità della struttura. Si ricrea, così, all’interno dell’edificio una temperatura superficiale molto più bassa di quella suggerita per un vivere sano.

Eliminare il problema significa evitare i risvolti che questo porta con sé e, dunque, ambienti freddi, umidi e insalubri, dominati da condensa e presenza di muffa.

I pannelli termoisolanti FIBROPIR® sono la soluzione. Grazie alle eccellenti prestazioni, infatti, mantengono la loro efficacia di fronte a qualunque condizione termoigrometrica, assicurando un ottimo isolamento termico. Realizzati in poliuretano espanso rigido, vantano ottime capacità pur mantenendo uno spessore ridotto che li rende versatili e adatti a più applicazioni e destinazioni (coperture, pareti e pavimenti).

 

Grazie al loro rivestimento goffrato riescono a fare presa su qualsiasi superficie, garantendo perfetta aderenza e isolamento in qualsiasi situazione. La struttura compatta a celle chiuse, d’altro canto, conferisce al pannello stabilità dimensionale e resistenza alle sollecitazioni di tipo meccanico. FIBROPIR®, col suo bassissimo coefficiente di conduttività termica, consente di ridurre i consumi energetici in casa, evitando dispersione inutile di calore, aumentando il comfort abitativo e, quindi, il benessere fisiologico.

Chiedete di FIBROPIR® al vostro applicatore.

SFOGLIA IL CATALOGO per scoprire di più sui nostri pannelli.