by admpiu admpiu

L’isolamento termico FI·VE® al top per efficacia, efficienza applicativa e gamma più che completa

Al Klimahouse 2019 FI·VE® presenta, con la sigla CAP8™, i pannelli in schiuma polyiso rigida che rappresentano una soluzione altamente performante e innovativa per l’isolamento delle pareti (sistemi a cappotto e/o pareti ventilate) ed eliminazione dei ponti termici.

Il mondo delle costruzioni è in trasformazione, richiede prodotti con alti standard di qualità a lambda sempre più bassi e spessori che non tolgano volumi interni e che salvaguardino l’estetica degli edifici; vanno inoltre salvaguardati ambiente, operatori e abitanti degli edifici… I pannelli FI·VE® sono conformi alla norma UNI EN 13165, costituiti da un componente isolante in schiuma polyiso espansa senza l’impiego di CFC o HCFC, né prodotti espandenti che intaccano lo strato di ozono.

Ogni singolo pannello presenta un formato idoneo per consentire la corretta distribuzione interna delle tensioni termiche: questo aspetto garantisce l’assenza di deformazioni e significa mantenimento, nel tempo e a diverse condizioni di esercizio, delle dimensioni originali e della planarità delle superfici. Possono ritenersi perciò escluse eventuali deformazioni che potrebbero compromettere irreparabilmente la funzionalità del sistema cappotto.

Anche gli elementi intrinseci quali la densità, le caratteristiche della schiuma con struttura a celle chiuse e l’armatura superficiale in velo vetro saturato su entrambi i lati rendono ogni singolo pannello compatto, con un’ottima capacità di adesione ai supporti ed eccellenti prestazioni di stabilità dimensionale. Per questo, FI·VE® CAP8™ risulta idoneo alle più severe condizioni applicative.

Styrodur® è Styrodur® e non poteva mancare al Klimahouse 2019. È il pannello isolante “preferito” dai progettisti per affidabilità e sicurezza di risultato. Styrodur® è prodotto nello stabilimento FI·VE® di Bibbiano (RE) e distribuito su licenza BASF SE.

Il sistema FI·VE® si articola in 4 stabilimenti produttivi e dispone di enormi spazi per lo stoccaggio e la stagionatura dei pannelli. FI·VE® è la realtà industriale di riferimento nel settore dell’isolamento termico per l’edilizia, con una rete commerciale altamente qualificata e un servizio completo di assistenza tecnica in tutta Italia.

by admpiu admpiu

Isolare correttamente le travi e i pilastri in cassero

Cosa sono i ponti termici?

I ponti termici rappresentano una discontinuità della temperatura sulla parte esterna di un edificio. Si presentano laddove vi è eterogeneità nella struttura, un’interruzione costruttiva che va a congiungersi con un’altra, ovvero, quando siamo in presenza di spigoli, di collegamenti tra parete e parete, di inneschi tra parete e solaio, di connessioni tra pareti e serramenti.

I ponti termici rappresentano una criticità nella struttura di un edificio.

La discontinuità termica che si verifica in corrispondenza dei ponti termici, a causa della diversa conduttività dei materiali edilizi usati, provoca dei punti freddi, con alte probabilità di condensa e formazione di muffa.

L’umidità presente nell’aria, incontrando una zona a temperatura molto più bassa, trasforma la sua struttura e sulle pareti si vanno a depositare delle gocce di acqua che nel tempo possono sviluppare muffe, che non solo sono antiestetiche, ma fanno male sia alla salute dell’uomo, sia all’edificio, compromettendone la durabilità. Le zone più esposte sono i pilastri, i balconi e le travi.

La normativa vigente sui ponti termici.

Essendo i ponti termici un’area d’intervento molto critica si è preferito legiferare in merito: la nuova normativa (EN UNI TS 11300) va a stabilire un modalità per valutare la prestazione energetica di un edificio. Precedentemente era possibile effettuare una stima forfettaria, ora bisogna in modo obbligatorio redarre “il calcolo da indicare all’APE” con una sezione specifica per questa problematica dei ponti termici.

Non sempre è possibile eliminare i ponti termici, pertanto, è necessario porre in essere uno strato di isolamento termico ottimale con dei pannelli isolanti adatti a risolvere il problema.

Soluzioni per il problema dei ponti termici.

Alcuni rimedi possono attenuare o eliminare del tutto la questione dei ponti termici e delle relative zone di umidità con la presenza di muffe. Per un edificio che li presenta successivamente alla costruzione le soluzioni possono essere: installare vetri termoisolanti intelaiati e l’applicazione di un cappotto termico. Per gli edifici di nuova costruzione, la prevenzione dei ponti termici, consiste nell’isolare correttamente le travi e i pilastri in cassero. I pannelli isolanti con prestazioni termiche elevate e con spessori ridotti, possono eliminare le dispersioni termiche e i problemi di condensa e muffa che ne derivano. I pannelli isolanti devono avere delle finiture superficiali specifiche per tali applicazioni, Fibrotermica propone FIBROSTIR®-G (https://www.fibrotermica.it/prodotti/fibrostir/) con superficie goffrata oppure FIBROSTIR® R/ RS con superficie ruvida (se richiesto, con l’aggiunta di scanalature longitudinali).

by admpiu admpiu

Sistemi finanziari innovativi per accelerare gli investimenti di TeMa

TeMa Tecnologies and Materials, una delle aziende della galassia IWIS Holding, ha attivato l’emissione di 5 milioni di euro di minibond seguita da Volksbank

Questa emissione di minibond servirà per finanziare nuovi investimenti, in particolare, come afferma Luciano Mazzer – Presidente del consiglio di amministrazione di TeMa – servirà per diversificare gli investimenti, con un maggiore sviluppo dei mercati esteri. TeMa ad oggi possiede cinque stabilimenti produttivi localizzati in Italia – a Vittorio Veneto – e in Russia, Spagna, Turchia e Romania. Commercializza i propri prodotti in 60 Paesi con un volume d’affari pari a 42 mln di euro nel 2017 e un export di poco superiore all’80%. L’obiettivo attuale è di superare l’oceano e arrivare negli Stati Uniti d’America. Le attività sono già iniziate e nel corso del 2019 sarà ultimato uno stabilimento produttivo nello Stato del West Virginia.

TeMa Technologies and Materials srl possiede un patrimonio di soluzioni all’avanguardia, innovative per l’ambiente e l’edilizia; vanta inoltre esperienza presso cantieri internazionali in ingegneria ambientale ed edile con applicazioni competitive. Offre soluzioni personalizzate per i progetti che coinvolgono elementi strutturali, di mantenimento e messa in sicurezza nei settori dell’edilizia residenziale, civile e delle grandi opere.

TeMa è divisa in tre busines unit: TeMa Building Solutions, con una gamma completa di prodotti e soluzioni per il cantiere; TeMa Geo Solutions, geosintetici per sistemazioni di discariche, piani stradali e ferroviari, canali, gallerie e tutte le situazioni in cui il metodo delle terre armate garantisce un basso impatto ambientale; Tema Interior Solutions, soluzioni di nuova generazione per l’impermeabilizzazione di bagni e docce che con la nuova linea T-Silence propone anche sistemi di isolamento acustico assolutamente competitivi per efficienza e modalità di applicazione.

L’emissione di minibond rappresenta per le imprese come TeMa un’interessante alternativa di finanziamento, ideale per le aziende innovative e in crescita che attraverso i minibond ottengono accesso al mercato dei capitali, facendosi in tal modo conoscere da un ampio spettro di investitori.

IWIS Holding, oltre a TeMa comprende Tegola Canadese e FI·VE, sub-holding leader nel mondo degli isolanti con diversi marchi fra i quali Fibrotermica, azienda specializzata nella produzione di materiali isolanti per l’edilizia.