by admpiu admpiu

Trasmittanza Termica e Rendimento Energetico in Edilizia

Il D.L. 29/12/2006 n. 311 (in vigore dal 2 Febbraio 2007) contiene diposizioni correttive ed integrative al D.L. n. 192/2005 relativo al rendimento energetico in edilizia.

Nell’allegato C del decreto sono indicati i limiti, intesi come valore massimo ammesso, di trasmittanza termica “U” delle strutture opache verticali, delle coperture, dei pavimenti e delle chiusure trasparenti. I singoli valori relativi a ciascuna zona climatica sono indicati nelle tabelle di seguito riportate.

La trasmittanza termica “U” indica la quantità di calore che viene dispersa da 1 m2 di superficie dell’elemento composto in esame (parete, pavimento, tetto) considerando un salto termico tra le due facce pari ad 1° C. Il valore, nota la stratigrafia dell’elemento considerato, si calcola con la seguente formula:

 

 

I significati dei simboli sono i seguenti:

hest  : Coefficiente di adduzione esterno [W/m2 K] secondo UNI 10355
hint  : Coefficiente di adduzione interno [W/m2 K] secondo UNI 10355
Si     : Spessore dello strato i-esimo [mt]
λdi    : Conducibilita’ termica dello strato i-esimo [W/mK] secondo UNI 10355

L’inserimento di un pannello in polistirene estruso Fibrostir come elemento base nella stratificazione della copertura contribuisce, grazie alla sua bassa conducibilita’ termica, ad ottimizzare le prestazioni globali di isolamento termico della struttura permettendo di rispettare con facilita’ i valori limite imposti dal decreto.