by admpiu admpiu

Per il prossimo anno la legge di bilancio porta la sua ventata di novità.

Tra variazioni e conferme di cui abbiamo già parlato ci saranno importanti novità anche nei fondi d’investimento. Quest’ultimo si arricchirà di 38 miliardi di Euro, le risorse del fondo saranno destinate a una serie d’interventi aggiuntivi, che andranno a incidere sulle infrastrutture e sulla prevenzione antisismica.

 

I nuovi fondi concorreranno a finanziare interventi per migliorare i trasporti e la viabilità, mobilità sostenibile e sicurezza stradale, infrastrutture, anche relative alla rete idrica e alle opere di collettamento, fognatura e depurazione, ricerca, difesa del suolo, dissesto idrogeologico, risanamento ambientale e bonifiche.

EDILIZIA PUBBLICA

Nel capitolo dell’edilizia pubblica, compare una novità, un riferimento specifico all’edilizia sanitaria, oltre a quella scolastica.  Confermate e incrementate le risorse anche per le attività industriali ad alta tecnologia e sostegno alle esportazioni, la prevenzione del rischio sismico (in cui rientra l’attività del dipartimento Casa Italia), gli investimenti in riqualificazione urbana e sicurezza delle periferie e l’eliminazione delle barriere architettoniche.
Un nuovo processo di digitalizzazione si estenderà a tutte le amministrazioni statali.  Ci saranno degli investimenti che arriveranno a 46 miliardi per l’informatizzazione dell’amministrazione giudiziaria.

FONDO INVESTIMENTI, LA PRIMA TRANCHE

Nella prima tranche da 46 miliardi di euro del Fondo Investimenti è stata prevista una misura innovativa. Si tratta del Fondo per la progettazione dei piccoli Comuni, cui sono stati destinati 500 milioni di euro. Lo strumento è stato previsto dal Codice Appalti per sostenere l’attività dei piccoli Comuni che, per mancanze di risorse e di organico, hanno difficoltà a bandire gare basate sul progetto esecutivo.

Il testo approdato al Senato della legge di Bilancio prevede aumenti per il fondo investimenti già finanziato per 47 miliardi fino al 2032. La manovra dunque finanzia il fondo, dedicato in particolare alle infrastrutture, per un anno in più, fino al 2033.